PROFUMI NATURALI

ESPERIMENTI NON CONVENZIONALI CON PROFUMO E COLORE

rawpixel-602156-unsplash

SINESTESIA

La nostra realtà è fatta di corrispondenze: di forma, di colore, di odore, di suono. I nostri sensi percepiscono questi input sensoriali quasi sempre divisi tra loro;  ma quando ci lasciamo andare e siamo più centrati (si le due cose vanno di pari passo…) può accadere che queste percezioni diventino un tutt’uno perché portano lo stesso messaggio vibrazionale; così questo arriva a noi amplificato e (parlando di benessere globale della nostra persona) più efficace.

Osservando il mondo naturale alcune di queste corrispondenze possono essere notate tra i colori dei fiori e il loro profumo, per esempio…

nel fiore di rosa: il suo colore rosa e il suo profumo hanno proprietà analoghe; agiscono sulle emozioni affettive, aprono il cuore a percepirle e predispongono a una visione serena della vita; scopri ROSA PROFONDO per approfondire questa magia.

nel fiore di lavanda: il suo colore viola e il suo profumo hanno proprietà analoghe; calmano i nervi, aumentano la consapevolezza spirituale; scopri LAVANDA RILASSAMENTO per approfondire questa magia.

Se colore e odore vengono percepiti contemporaneamente si ha una amplificazione di queste proprietà, come un incantesimo che si innesca nella nostra persona e cambia consapevolmente il nostro stato d’animo.

I sensi

sono la via di comunicazione

tra questa realtà

e la nostra essenza.

(Leggi anche QUESTO POST se ti interessano esperimenti di sinestesia)

COME UTILIZZARE COLORE E ODORE

Esistono diversi modi per utilizzare insieme colore e odore:

  1. visualizzare mentalmente un colore mentre si annusa una essenza (qui è bello annusare l’odore e lasciare che la mente proietti un colore in modo intuitivo; questo esercizio viene svolto anche per lo studio e la pratica di profumeria);
  2. osservare un foglio colorato mentre si annusa l’essenza più affine a quel colore;
  3. colorare un mandala con un solo colore e diffondere nell’ambiente l’essenza corrispondente (su QUESTO LINK di Pixabay trovi tanti Mandala a cui ispirarti)
  4. disegnare un mandala con 1 colore Scended Prism (leggi QUI quale sinergia fa per te). Disegnando  con questi colori si entra un una dimensione inaspettata, dove immaginazione e realtà si connettono. Ogni tratto è un’onda di profumo, naturale, reale, e per questo, ancestrale.

Ecco qualche esempio di disegno-mandala con ScentedPrism

20181207_144723-01386230905.jpeg

ARCOBALENO CIRCOLARE- MANDALA 6 PROFUMI

20181207_144544-01452351436.jpeg

RIPRODUZIONE DI ANTICO MANDALA BLU (palazzo Milzetti di Faenza) -PROFUMO DI EUCALIPTO PER LE VIE RESPIRATORIE IN SINERGIA CON IL COLORE BLU

20181207_144609-011556832104.jpeg

MANDALA DI COMPLEMENTARI- ARANCIONE E BLU, AGRUMI ED EUCALIPTO PER DARE ENERGIA E CONFORTO NELLA STAGIONE FREDDA

20181207_142307-011896959551.jpeg

MANDALA 11- ESPANSIONE, FIDUCIA ED ENERGIA SULLE NOTE DELLA GINESTRA SOLE TERRESTRE

 

 

 

 

 

Standard
EVENTI

LABORATORIO AL GARDEN #parte 1: I PROFUMI DEI BAMBINI

 

20181028_162709-01-01492127700.jpegI laboratori olfattivi di ottobre 2018 al Garden Bulzaga di Faenza sono stati pieni di sorprese.

Il tema trainante dei quattro pomeriggi è stato “CREA LA CASA DEI TUOI SOGNI”.

Il test  consisteva nel disegnare la casa ideale seguendo esclusivamente l’intuito, l’istinto e la propria fantasia. La scelta dei colori doveva essere spontanea e libera, per così dire,  da regole di arredamento.

20181028_164032-02569946493.jpeg

SVOLGIMENTO DELL’ALCHIMIA

Dopo aver osservato il disegno, l’ambientazione della casa, i colori usati, le forme, eventuali personaggi e oggetti presenti nel disegno, ho proposto 3 fragranze da vaporizzare insieme dentro un cono di carta; il mix ha dato vita ad un profumo unico ed irripetibile, diverso per ogni disegno, per ogni bambina e bambino.

I BAMBINI E I LORO PROFUMI PREFERITI

I bambini sono stati entusiasti di questo gioco-test, sia nel disegno che nella creazione della propria fragranza magica.

Ho notato differenze consistenti nelle preferenze olfattive rispetto agli adulti (di cui ti racconterò nella parte seconda), come è ovvio che sia. Il mondo dell’infanzia è ricco di entusiasmo verso la curiosità e la creatività e questo aspetto è emerso nei profumi che hanno scelto;

ecco le fragranze del Garden Bulzaga preferite dai bambini:

20181028_165507-02382310481.jpeg

 

GOURMAND TEA (Esteban): la dolcezza golosa di un tè nero aromatizzato ai frutti

MANDARINO E CANNELLA (Belforte): il mandarino è molto amato dai bambini tanto da essere utilizzato in aromaterapia come rilassante efficace anche nei neonati (in dosaggi molto diluiti…). Questo profumo per ambiente di Esteban al mandarino associato alla cannella crea una atmosfera gioiosa e calda.

ROSE DU MATIN (Esteban): cosa c’è di più dolce di una scena dove bambini corrono in un roseto? Rosa del mattino, una fragranza di rose e acqua di rugiada.

FIORI DI PESCO (Belforte): un profumo brillante, dolce, con note fruttate di pesca

NEROLI (Esteban): una ricreazione perfetta del profumo di fiori di arancio. Anche l’olio essenziale di fiori di arancio in aromaterapia è tra i rilassanti più efficaci che esistano, dall’effetto narcotico e distensivo è molto indicato per favorire il sonno dei bambini, anche abbinato a lavanda e vaniglia.

Profumi dalle note fruttate e fiorite, note di cuore, come di cuore sono i bambini…

20181028_160358-01647224653.jpeg

Standard
ERBOLOGIA

COME REALIZZARE UN OLIO PROFUMATO

20180618_100006_001-01434432120.jpeg

Il principio fondamentale che permette di estrarre i principi attivi, miscelare essenze, profumi è uno: il simile attrae il simile.

Compreso questo e il perché avviene grazie allo studio della chimica, si può sperimentare l’estrazione dei principi attivi dalle piante tra i quali ci sono anche gli oli essenziali, e gli oli essenziali si solubilizzano in olio o alcool o, in generale, in solventi organici.

Siamo agli inizi delle fioriture di alcune erbe e fiori profumati di facile estrazione, quindi ecco qualche idea da applicare per creare i tuoi estratti profumati in olio.

IL MACERATO OLEOSO 

lavanda,lavandino, elicriso, camomilla, rose profumate, menta, maggiorana, iperico…

sono tutte erbe fresche disponibili in questa stagione con le quali puoi creare profumi in olio ricchi di principi attivi, profumati e non. Il grande vantaggio di crearli con le erbe fresche piuttosto che secche è la maggiore quantità di olio essenziale che verrà estratto e che quindi ti darà una maggiore intensità di profumo.

lavanda-vasetto-e1465038207883-0197653764.jpeg

L’anno scorso ho realizzato un olio profumato alla lavanda con fiori freschi ottenendo un olio alla lavanda che conteneva tutte le note del fiore appena raccolto a differenza dell’olio essenziale che non possiede le note di base più “fienose”  morbide,  dolci, quasi talcate…

una sorta di “INFIORAGGIO” (oggi mi rifiuto di scriverlo in francese)  che puoi realizzare facilmente sbizzarrendoti a seconda dei tuoi gusti olfattivi e dei benefici che vuoi ottenere; per farlo tieni presente questi semplici passi, ma per il resto usa la tua creatività.

20180520_114603-011519430938-e1532881445900.jpeg

I PASSI FONDAMENTALI

  1. prendi un vasetto pulito e sterilizzato con tappo a chiusura ermetica(tipo quelli da marmellata);
  2.  riempi molto bene il vasetto con le erbe che hai scelto
  3. aggiungi il tuo olio vegetale preferito fino a riempire il vasetto; io ti consiglio una miscela di jojoba e mandorle dolci, ma puoi utilizzare anche olio di semi di girasole più economico dei precedenti.
  4. lascia riposare al fresco e al buio per circa 10 giorni
  5.  filtra l’olio, annusane il profumo, provalo sulla pelle e immagina…
  6. ripeti queste 5 operazioni con l’olio ottenuto, aggiungendo altri fiori o erbe fresche per aumentarne l’odore .

N.B ti consiglio di non frantumare le erbe (a parte camomilla, e iperico che invece vanno sminuzzati per aumentare il potere estrattivo dei flavonoidi antinfiammatori) per evitare la dispersione di acqua contenuta all’interno:

gli oli essenziali devono attaccarsi dolcemente all’olio per affinità…

IDEE PER I TUOI BLEND PROFUMATI

camomilla, lavanda: lenitivo e rinfrescante

lavanda, rosmarino e menta; fresco ed energizzante

rosa, camomilla lavanda; profumato ed emolliente

fiori di elicriso camomilla e iperico: cicatrizzante e antinfiammatorio

 

Standard
ERBOLOGIA

FIORITURE DI APRILE

 

Il passaggio tra a aprile e maggio è la massima espressione della primavera. Per massima espressione intendo di sensualità. Durante questi giorni, nella massima fioritura dell’Acacia, ogni creatura offre al mondo le parti più belle e irresistibili di sé.

I fiori sono gioielli luccicanti per gli impollinatori; una danza di seduzione diversa dalla nostra ma assolutamente affascinante.

il fiore è un utero di cellule vegetali, una piccola coppa di vita che contiene la promessa di un seme, di una nuova vita appunto.

I profumi dei fiori comunicano in sostanza un sola cosa: siamo pronti per l’impollinazione…

 

I FIORI FRAGRANTI DI FINE APRILE E INIZIO MAGGIO

ACACIA SENEGAL. i suoi grappoli di fiori bianchi restano fioriti per pochi giorni ma il loro profumo invade piacevolmente la città. Le sue note olfattive ricordano il gelsomino e la tuberosa mescolati con sentori di fragole e uva spina…

GLICINE MAX. quello dai grappoli di fiori color lilla emana un aroma simile all’acacia ma più tendente all’aroma morbido delle rose. Quello dai fiori bianchi, più raro da trovare, ha un profumo più intenso riconducibile a quello dell’acacia.

20180419_1647051293030617.jpg

ROSE. Iniziano la loro maestosa fioritura che durerà tutto il mese di maggio. quella rampicante dai grandi fiori rosso scuro è una delle più antiche e profumate.

FIORI DI ARANCIO. Grazie a mia mamma ogni primavera ho la possibilità di inebriarmi del dolce profumo dei fiori di arancio; un profumo molto sensuale e animalico, di un  erotismo che supera i fiori di gelsomino; a tratti ricorda l’odore della stalla, quindi forti sentori feromonali del nostro mondo animale. La nota di testa agrumata e fresca rende questo fiore unico e straordinario.

20180506_192411-011950047986.jpeg

Standard
PROFUMI NATURALI

UN PENSIERO SULL’AUTISMO

bambina

il 2 aprile è stata la giornata mondiale dell’autismo.

Ma cos’è esattamente l’autismo? Io ho incontrato questa realtà nella mia vita quasi 3 anni fa ma all’inizio non è stato facile per me capire cosa fosse. Una malattia? No, chi è affetto da disturbo dello spettro autistico( spettro?? Si, spettro si intente un ventaglio di sintomi comportamentali che fanno rientrare la persona in questa diagnosi ) non è malato, e non ha ritardi mentali, anzi è molto intelligente e sensibile; chi è autistico ha un modo differente di percepire il nostro mondo.

Il nostro mondo attenzione. Non il mondo.

La persona autistica ha una percezione sensoriale accentuata rispetto agli altri; ogni stimolo infatti è per lei eccessivo, fastidioso, crea paura e disagio nella vita quotidiana. Per trovare un po’ di sollievo a questo bombardamento di input, si chiude in un mondo suo, magari non ti guarda negli occhi, non ti parla, mette in atto comportamenti compensativi per sostenere lo stress.

La spiegazione chiave che ha finalmente fatto luce alla domanda “ma che cos’è l’autismo” è arrivata chiara e limpida ad un corso:

“pensate al Macintosh e al Pc; tutti e due fanno lo stesse cose, ma funzionano in modo diverso”.

Chi è autistico ha un modo differente di percepire il nostro mondo. Il nostro mondo attenzione. Non il mondo.

Ci chiediamo perché oggi i casi di autismo stiano aumentando esponenzialmente; non si conoscono ancora esattamente le cause (che sono genetiche, ambientali, teratogene) e per il momento il solo trattamento efficace è la psicoeducazione con persone qualificate.

Sinceramente, pensi che questo mondo sia su misura per noi? Cosa c’è di diverso in una prospettiva più estesa, tra un bambino autistico che non ti guarda negli occhi perché ha difficoltà a capire 200 stimoli contemporaneamente e uno non autistico che non ti guarda e non ti ascolta perché sta incollato ore al cellulare?

Non sarà forse che i casi di autismo stanno aumentando perché gli esseri umani che nascono oggi non ce la fanno ad approcciarsi in un mondo così alienato? O forse sono loro che si sentono come alieni in un mondo nuovo? Invece di sentirsi accolti come dovrebbe essere (e per accolti intendo la percezione positiva  che il bambino ha della sua esistenza)?

Giorgia

 

 

 

 

 

 

Standard
PROFUMI NATURALI

BENVENUTO NUOVO SITO

chi sono 1

Il primo post del nuovo sito racconta del mio rito di passaggio, un addio e un benvenuto…

SPACE CLEARING
Marzo è il mese ideale per fare pulizia. Le “pulizie di Pasqua” hanno una origine ben più profonda. La primavera, ci porta il nuovo, nuovi fiori, nuova energia rigenerativa, ma… per quanto un fiore sia bello deve lasciar cadere i suoi petali per diventare un frutto…un uovo deve rompersi per far uscire il pulcino.
La primavera è un emblema di questo, e lo space clearing rievoca l’energia di questo passaggio.
Pulire l’energia degli ambienti ho visto essere uno degli strumenti più potenti per cambiare il proprio stato d’animo; basta poco, per esempio la fumigazione:
bruciare negli angoli di casa e nelle stanze (dove percepisci l’energia più pesante) un incenso, palo santo, l’evocativo smudge stick, la salvia bianca intrecciata…o una mistura  fatta da te con resine, polvere di legno di sandalo o palo santo ed essenze…

 

ADDIO GOCCEDITUBEROSA
Questa cosa del pulire l’ho presa proprio sul serio e caspita quanto mi ha fatto stare bene. Sono partita da me, da quello che davvero era importante vedendo di conseguenza quello che non lo era più (consiglio di farlo durante o dopo lo space clearing!)
Non è che Goccedituberosa non avesse più valore per me, anzi; ma non era più sufficiente ad esprimermi. Forse a volte ti capita: pensi che una cosa non faccia più per te e magari basta cambiarne la modalità di svolgimento per ritrovare idee e motivazione.
Per esempio, quando pratico yoga o HIIT ho bisogno di modificare la sequenza degli esercizi quasi tutti i giorni altrimenti non mi gusto la sessione!
Goccedituberosa mi ha aiutato ad avere il coraggio di mettermi alla prova di continuare a studiare e a ricercare per migliorarmi, per non dare mai niente per scontato. Ho espresso il mio modo di vivere le essenze, quelle vere. Ho cercato di andare oltre al banale, al commerciale perché almeno in questo settore così pieno di bellezza, sensibiltà e creatività, si potesse percepire più poesia e meno ipocrisia.

4 anni di essenze ed emozioni, 4 anni di esperienze, di laboratori, di persone fantastiche, di consulenze a dir poco magiche.
Un nuovo luogo virtuale sta per essere on line e noi ci sentiremo molto, molto presto, per il prossimo viaggio tra essenze, profumi, alchimia e non solo…

accendi SPRING CREARING la PLAYLIST che ho preparato per te, il tuo incenso preferito e… buon inizio di primavera!!

Standard