PROFUMI NATURALI

DOPO E PRIMA DI NOI

Una serata in quarantena, nel giardino una luce al profumo di rose

La percezione collettiva della morte si focalizza sempre sulla perdita di qualcosa. La morte fa paura forse perché siamo pieni della nostra individualità. La morte è come la fine di un film, il nostro. Un pensiero che ho sempre trovato confortante nel senso che mi aiuta a ridimensionare la percezione della vita in generale è questo: ok, si muore, ma prima di nascere allora dove ero? In un certo senso ero già morta. Poi sono nata. Vista così, è come ritornare dal mondo dei morti. Quindi io sono qui, in viaggio tra i mondi, perché in ogni vacanza c’è una andata ma c’è anche un ritorno.

Standard