MANDALA MAGICI

2

Introduciamo il concetto di disegni con i mandala che cosa sono e come possono essere utilizzati come strumenti per connetterci al nostro inconscio.

LA REAZIONE BIOMAGICA

Iwen sapeva che i prismi avevano un potenziale molto più grande di quello che poteva immaginare ora. Questo perché l’odore in sinergia con i colori naturali creava una alchimia unica, quell’alchimia che sono il mondo vegetale poteva mettere in atto.

I prismi erano come bacchette magiche che connettevano l’energia delle piante con quella umana. Ma questo in parte lo già lo facevano i colori e i profumi quindi mancava un catalizzatore per innescare questa particolare “reazione biomagica.”

L’elfo si immerse a studiare i simboli, la psicologia, le antiche pratiche sciamaniche, i tarocchi e gli archetipi e alla fine arrivo all’anello di congiunzione che cercava….il mandala.

MANDALA: leggi qui la definizione di mandala.

20190222_125056-01110013902.jpeg

I MANDALA SECONDO LA TEORIA DI JUNG

Secondo Carl Gustav Jung, il mandala poteva essere considerato una mappa simbolica del SE’, un portale per connettersi con la nostra parte più profonda (quella accessibile solo attraverso i sogni, l’inconscio) per comprenderla meglio grazie alla struttura delle forme interne del mandala e dei suoi colori; infatti i colori sono essi stessi simboli e comunicano con noi attraverso le loro diverse vibrazioni. Ma se era vero che dal SE’ poteva emergere la sua struttura simbolica sotto forma di disegno circolare pieno di forme e colori, perché non avrebbe potuto accadere anche l’opposto?

Ovvero, se disegnando un mandala si poteva comunicare con il SE’ , allora agendo sul mandala si poteva anche trasformare il SE’…

Se il simbolo è la struttura della realtà, cosa accadrebbe se agissimo con consapevolezza sul simbolo del nostro SE (il mandala)’ attraverso l’energia dei colori naturali e dei profumi? Cosa succederebbe se saltassimo dentro al nostro mandala come Mary Poppins nei disegni dello spazzacamino?

Tutto può accadere anche l’impossibile…

1

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...