3 RICETTE PROFUMATE PER UN MATTINO DI OTTOBRE

img_20161014_182328.jpg

Il freddo è arrivato. Me ne accorgo in una mattina come tante, dal prurito alle gambe dopo aver camminato nel freddo mattino delle 6.30. Dalla voglia improvvisa di cose buone e calde, di biscotti; dalle prime screpolature delle mani, dall’energia che finalmente mi torna dopo l’affanno dell’estate. Si respiri migliori, pensieri più lucidi, più voglia di fare, il freddo mi calza a pennello, ottobre mi calza alla grande.

Dopo la camminata che inizia al buio e finisce con le prime luci, doccia bollente poi qualche goccia di lavanda hybrida sul collo per scongiurare qualche in criccatura. Infine visto che detesto le creme per il corpo, massaggio sulle gambe olio di vinacciolo profumato alla verbena odorosa, la adoro, il suo profumo fresco ed erbaceo, mi fa sentire a mio agio, protetta; respiro a fondo le mie mani profumate e chiudo un secondo gli occhi.

In una fredda mattina come tante, ti viene voglia di cannella, in polvere, con zucchero alla vaniglia. Di una Colazione diversa, si profumata. Una carezza ad Oliver, il mio gattone, un caffè caldo con una goccia di arancia tanto per cominciare; il pane abbrustolito spalmato di burro al rosmarino e marmellata di arance all’aroma di fiori di arancio che fa tanto sole, ma anche quella di pesche all’aroma di fiori di canapa che stimola i sensi e il risveglio. Un piccolo incantesimo quotidiano, una mattina come tante, una mattina speciale.

Le fusa, odore di bruciato, il rumore e il vapore fragrante della moka tutta rossa…

1#. OLIO PER IL CORPO ALLA VERBENA

Un olio aromatico dopo la doccia, con la pelle ancora bagnata, è meglio di tante creme secondo me. Puoi scegliere la base di olio che ti piace di più: il vinacciolo è ottimo, si assorbe benissimo e contiene naturalmente vitamina E.L’olio essenziale di verbena è tonificante per la pelle e per i muscoli, rinvigorisce dolcemente dalla stanchezza. Il suo profumo apre e stimola la mente avendo comunque un effetto rilassante; quando un olio essenziale rilassa e tonifica nello stesso tempo il sistema nervoso, mi piace definirlo un riequilibrante psichicO

2#. MARMELLATA DI ARANCE… AI FIORI DI ARANCIO:

Gli oli essenziali di qualità sono venduti con la dicitura di aromi per alimenti; nascono quasi tutti quindi come aromatizzanti per i cibi.

Per realizzare una marmellata profumata ti serve una marmellata (bio e solo con zuccheri della frutta ancor meglio); io ho scelto quella di arance e l’ olio essenziale di neroli che si sposa perfettamente con il gusto degli agrumi senza appesantirlo.

E’ molto semplice: prendi 100 g. di marmellata e mettila dentro un vasetto di vetro; aggiungi 1 goccia di neroli, mescola molto bene con un cucchiaino per distribuire l’olio essenziale omogeneamente. Chiudi il vasetto e conserva in frigorifero.

3#. BURRO MEDICATO GHEE (AROMATIZZATO)

Il burro chiarificato (ghee)medicato è una ricetta tradizionale della cultura ayurvedica; il procedimento per realizzare il ghee permette di eliminare le componenti del burro che tendono ad irrancidire,tenendo solo la parte oleosa pura e stabile nel tempo.

Per prepararlo si sciolgono a bagnomaria 100 g di burro non salato, portandolo a leggera ebollizione; si toglie la schiuma bianca che si forma in superficie e si lascia intiepidire. Versare il burro ancora sciolto in un vasetto di vetro, aggiungere 1 o 2 gocce di olio essenziale di rosmarino, mescolare bene e chiudere il vasetto. Questo burro è stimolante, puoi usarlo per condire le patate a vapore o una crema alla zucca; spalmato sul pane con marmellata al mattino è una armonia di contrasti davvero unica.

Un altro abbinamento veloce con il burro che ho imparato a fare per ricordare i miei week end a Londra (oramai di alcuni anni) fa è il pane integrale spalmato di burro salato spolverato di cannella…

 

Buona colazione autunnale e buona giornata!